Comprare o noleggiare un’auto: come fare il calcolo giusto?

Volete cambiare veicolo, ed esitate tra l’acquisto di una nuova auto e il leasing a lungo termine (spesso chiamato leasing) con o senza l’acquisto del veicolo in seguito. Questa domanda riguarda molti automobilisti e merita una vera riflessione. Quali sono i vantaggi e gli svantaggi di queste due modalità di consumo, e come puoi fare una scelta informata?

L’acquisto di un veicolo, un investimento a lungo termine

 L’acquisto di un veicolo è un investimento pesante per la maggior parte delle famiglie francesi, e un investimento sostanziale a lungo termine.

Il bilancio per l’acquisto di un’auto è aumentato significativamente negli ultimi anni e nel 2017 raggiungerà un non trascurabile 26.717 euro. Questo è un aumento di 890 euro, o 3,4%, rispetto all’anno precedente, e segue una curva di crescita che è in aumento da dieci anni.

Un bilancio sostanziale, che incoraggia i francesi a sottoscrivere un prestito auto da organizzazioni di credito o assicuratori come il Maaf, il miglior finanziamento di prestito auto.

Perché un bilancio di acquisto così crescente?

Prima di tutto, c’è la grande moda dei SUV, che hanno avuto un grande successo negli ultimi anni; questi veicoli con il falso fascino dei 4×4 ma con due ruote motrici invece di quattro hanno invaso gli spazi urbani; sono molto più costosi da acquistare rispetto alle city car e alle berline (prezzo medio 32.484 euro). Un terzo del mercato automobilistico è costituito da SUV e crossover, che logicamente tende ad aumentare questo aumento del bilancio medio di acquisto del veicolo in modo molto significativo.

Infatti, questi veicoli altamente equipaggiati, connessi e potenti (ruote più grandi …) hanno un costo di progettazione che non ha nulla a che fare con quello delle piccole auto da città, e che quindi logicamente ha ripercussioni sull’acquisto.

Certo, i SUV hanno smesso da tempo di essere sinonimo di veicoli grandi e volgari, riservati ai cowboy della strada. I concessionari come Toyota, Audi o Mazda hanno creato modelli dalle linee sobrie ed eleganti che flirtano con i codici del lusso e come tali pretendono un prezzo di acquisto molto più alto.

Un bilancio auto a lungo termine anche in aumento

Le spese accessorie legate alla proprietà dell’auto sono in forte aumento; un bilancio medio annuo di 5.883 euro è richiesto per la gestione annuale di un’auto.

Queste spese includono assicurazione, parcheggio, manutenzione, garage, pedaggio, carburante. Questo medio bilancio tiene conto anche del valore di permuta del veicolo.

I veicoli immessi sul mercato negli ultimi anni consumano molto più carburante, quindi il bilancio del carburante è logicamente in forte aumento.

Inoltre, a causa della politica di alcuni rappresentanti eletti, che non è molto favorevole ai parcheggi, i posti auto e i parcheggi stanno diventando sempre più scarsi, e quindi… sempre più cari. Un aumento notato in particolare nella regione di Parigi.

Infine, l’assicurazione auto subisce un leggero aumento ogni anno, che finisce per pesare sul bilancio degli automobilisti.

Noleggio a lungo termine o a lungo termine, un’alternativa interessante?

 Il noleggio a lungo termine attira sempre più francesi: questa formula permette di affittare un veicolo per un periodo da 12 a 60 mesi tenendo sotto controllo il proprio bilancio.

Il contratto di noleggio a lungo termine impone generalmente un chilometraggio da non superare, che varia da 15.000 chilometri annuali (per un veicolo a benzina) a 25.000 chilometri annuali (per un modello diesel).

Fate attenzione se percorrete lunghe distanze, le penalità imposte dal locatore in caso di superamento di questi chilometraggi sono piuttosto alte.

Se pensate di fare molti viaggi, questa soluzione potrebbe non essere ideale per voi.

Vale a dire: il noleggio a lungo termine con opzione di acquisto (LOA) vi permette, come suggerisce il nome, di acquistare il vostro veicolo noleggiato alla fine del vostro contratto, o di restituirlo, se preferite.

Avrete certamente notato che da alcuni anni, slogan come “auto XX a soli 25.000€” sono stati “sostituiti” da altri come “auto XX a 250€/mese con un contributo di 2000€”. Questo modello di consumo piace al 74% dei francesi, ma fate attenzione a prendere in considerazione un certo numero di svantaggi; se il veicolo viene rubato o scomodato in qualsiasi modo, dovrete pagare una parte significativa delle spese sostenute.

Non è inutile sapere anche che in caso di morte dell’inquilino, gli eredi saranno tenuti a continuare a farsi carico del credito impegnato.

Inoltre, il locatore ha a volte ottenuto dei partenariati con delle compagnie di assicurazione che gli permettono di farvi delle proposte opzionali; nulla vi impedisce di esaminarle ma non siete obbligati a sottoscriverle; se avete negoziato delle buone tariffe con il vostro assicuratore attuale e siete soddisfatti dei suoi servizi potete mantenerlo senza il minimo problema.